DPCM 3 NOVEMBRE – IL PIEMONTE È ZONA ROSSA

Nel Dpcm 3 novembre l’Italia viene suddivisa in tre macro-aree a seconda della condizione epidemiologica da Covid-19: il Piemonte rientra nella zona rossa, nello scenario caratterizzato da “massima gravità” e da un “livello di rischio alto” e scattano i seguenti obblighi e limitazioni.

SPORT E ATTIVITÀ MOTORIA

  • Sono sospese le attività sportive anche nei centri all’aperto.
  • Sono sospesi tutti gli eventi e le competizioni organizzati dagli enti di promozione sportiva
  • È consentito svolgere attività sportiva all’aperto in forma individuale.
  • È consentito svolgere attività sportiva o attività motoria all’aperto, anche presso aree attrezzate e parchi pubblici, ove accessibili, purche’ comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività salvo che non sia necessaria la presenza di un accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti.

SPOSTAMENTI E AUTOCERTIFICAZIONI

  • È vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dai territori e all’interno di essi, salvo che per spostamenti motivati e comprovate esigenze: motivi di lavoro, di salute, di urgenza, sempre da giustificare con il modulo di autocertificazione.
  • È sempre consentito il rientro al proprio domicilio, abitazione, residenza.
  • Sono vietati in gli spostamenti dalle 22.00 alle 5.00 del mattino dopo. Fanno eccezione comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità e urgenza, motivi di salute oppure il rientro a casa o presso la propria dimora, che dovranno essere certificate con una autodichiarazione.

SCARICA L’AUTOCERTIFICAZIONE: modello_autodichiarazione_editabile.pdf

NEGOZI CHIUSI

  • Sono chiusi i negozi a eccezione di alcune categorie: tra gli altri, alimentari, edicole, tabaccai, farmacie, parafarmacie, negozi per bambini e neonati, fiorai, negozi di biancheria, negozi di giocattoli, librerie, cartolerie, negozi di prodotti informatici, articoli sportivi, calzature, ottici, negozi di ferramenta, lavanderie, profumerie, parrucchieri e barbieri. Elenco completo nell’allegato 23 del DPCM 3 novembre 2020.
  • Sono chiusi i mercati non alimentari.

RISTORAZIONE

  • Sono chiusi i bar, i pub, i ristoranti, le gelaterie, le pasticcerie ad esclusione delle mense e del catering.
  • Consentita la ristorazione con consegna a domicilio o con asporto fino alle 22 e  con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.

SCUOLA E UNIVERSITÀ

  • A eccezione della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e del primo anno della scuola secondaria di primo grado, le attività scolastiche e didattiche, si svolgono esclusivamente a distanza.
  • E’ sospesa l’attività in presenza di università e istituzioni di alta formazione ar tistica musicale e coreutica.

Tutte le restrizione contenute nel DPCM entreranno in vigore a partire da domani, venerdì 6 novembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.